Novità emissioni in atmosfera

emissioni-in-atmosfera-quamsi

global-warming-2958988_960_720Il 16 dicembre 2017 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D. Lgs. n. 183 del 15 novembre 2017, provvedimento attuativo della Direttiva UE n. 2015/2193. Tale Decreto, composto da 6 articoli ed altrettanti allegati, riguarda le limitazioni delle emissioni nell’atmosfera di alcuni inquinanti originati da impianti di combustione medi e detta anche disposizioni per il riordino del quadro normativo degli stabilimenti che producono emissioni. Modifica ed integra la Parte V del D. Lgs. 152/2006 e s.m.i., in particolare per:

  • Titolo I – prevenzione e limitazione delle missioni in atmosfera in impianti e attività;
  • Titolo II – impianti termici civili;
  • Titolo III – combustibili.

Tra le principali novità si riassumono le seguenti:

  1. definizione di medio impianto di combustione: “impianto di combustione di potenza termica nominale pari o superiore a 1 MW e inferiore a 50 MW, inclusi i motori e le turbine a gas alimentato con i combustibili previsti all’allegato X alla Parte V o con le biomassse rifiuto previste all’allegato II alla Parte Quinta”;
  2. disciplina generale riguardante gli stabilimenti che producono emissioni in atmosfera non soggetti ad A.I.A. per quanto concerne l’installazione, l’esercizio, le procedure autorizzative, la determinazione dei valori limite di emissione, i controlli e le azioni conseguenti ai controlli;
  3. allungamento della validità delle autorizzazioni in via generale (“in deroga”) da 10 a 15 anni;
  4. possibilità di disciplinare le “emissioni odorigene” da parte della Regione;
  5. esclusione dal regime di autorizzazione laboratori di analisi e ricerca ed impianti pilota, anche in caso di utilizzo di sostanze cancerogene, mutagene e tossiche per la riproduzione;
  6. obbligo di conseguimento dell’autorizzazione alle emissioni in atmosfera anche da parte di impianti termici alimentati con combustibili gassosi (metano e GPL), con conseguente rispetto dei limiti ai camini.

 

Condividi l'articolo

L'Autore

Commenti

Nessun commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login