Industria 4.0: il mantenimento dei requisiti obbligatori

Recentemente il Ministero dello Sviluppo Economico e l’Agenzia delle Entrate hanno pubblicato aggiornamenti in merito al Piano Nazionale Transazione 4.0.

Si specifica che per poter richiedere e godere dell’agevolazione Credito d’Imposta, è necessario che i beni strumentali appartengano all’elenco dei beni compresi nell’Allegato A e soddisfino una serie di requisiti obbligatori (RO) e di requisiti ulteriori (RU).

E che questi requisiti vengano mantenuti per l’intero periodo di utilizzo del bene. Per ulteriori chiarimenti vedere la Circolare n. 4/E del 30/03/2017 pubblicata da Agenzia delle Entrate e Ministero dello Sviluppo Economico.

Requisiti Obbligatori

I beni strumentali devono essere dotati dei seguenti requisiti obbligatori (indicati RO da 1 a 5):

  • RO1 – Controllo per mezzo di CNC (Computer Numerical Control) e/o PLC (Programmable Logic Controller);
  • RO2 – Interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica con caricamento da remoto di istruzioni e/o part program A;
  • RO3 – Integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica o con la rete di fornitura e/o con altre  macchine del ciclo produttivo;
  • RO4 – Interfaccia tra uomo e macchina semplice e intuitiva;
  • RO5 – Rispondenza ai più recenti parametri di sicurezza, salute e igiene del Lavoro.

Requisiti Ulteriori

I beni devono inoltre essere dotati di almeno due tra i seguenti requisiti ulteriori (indicati RU da 1 a 3 ):

  • RU1 – Sistemi di telemanutenzione e/o telediagnosi e/o controllo in remoto;
  • RU2 – Monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo mediante opportuni set di  sensori e adattività alle derive di processo;
  • RU3 – Caratteristiche di integrazione tra macchina fisica e/o impianto con la modellizzazione e/o la simulazione  del proprio comportamento nello svolgimento del processo (sistema cyberfisico).

E… per l’interconnessione?

In merito al requisito dell’interconnessione (indicato al secondo punto tra i requisiti obbligatori con denominazione RO2), si segnala che questo deve permanere, come il resto dei requisiti, per l’intero periodo di tempo in cui il soggetto beneficiario goda dei benefici 4.0, come specificato da Circolare n.9/E del 23 luglio 2021 e da Risposta n.71/2022 redatte da Agenzia delle Entrate.

Per ulteriori informazioni riguardo l’Industria 4.0 leggere anche l’articolo Si parla di Industria 4.0!

Fonte immagini:

https://www.8108amatodifiore.it/download/edizione-aprile-2022/

Tutti i nostri articoli pubblicati in questa pagina possono essere cercati tramite la barra di ricerca qui sotto: