Aggiornamento Requisiti Responsabile Tecnico Rifiuti:

verifiche-responsabile-tecnico

Il Responsabile Tecnico è una delle condizioni necessarie per essere iscritti all’Albo Gestori Ambientali e il 16 ottobre 2017 entrerà in vigore la deliberazione prot. n. 6 e deliberazione prot. n. 7 del 30 maggio 2017, con le quali vengono ridefiniti i requisiti minimi del RESPONSABILE TECNICO, le materie, i contenuti, i criteri e le modalità di svolgimento degli esami.

schema-rt.jpgUna volta eseguita la verifica iniziale questa ha validità per 5 anni; l’aggiornamento dell’idoneità può essere sostenuto a decorrere da un anno precedente la scadenza del quinquennio di validità che decorrerà dalla data di scadenza della verifica iniziale. La verifica di aggiornamento può essere sostenuta a partire dal 2 gennaio 2021.

VERIFICA RESPONSABILE TECNICO:

Chi può iscriversi?

Sono ammessi alle verifiche coloro che possiedono i seguenti requisiti:

  1. Sono cittadini italiani o cittadini di Stati membri dell’UE o cittadini di un altro Stato, a condizione che quest’ultimo riconosca analogo diritto ai cittadini italiani;
  2. Essere in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado;
  3. Aver provveduto al versamento del contributo di euro novanta alla Camera di Commercio sede della sezione regionale competente all’organizzazione della verifica.

Come iscriversi?

Il candidato può iscriversi alla verifica iniziale sul sito dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali, la domanda può essere fatta solo per via telematica non prima del termine di sessanta giorni e non oltre il termine di quaranta giorni antecedenti la data di svolgimento della verifica.

Quando si svolgeranno le verifiche?

La prima Regione a rendere disponibile la possibilità di compiere la verifica è il Veneto, il 19 dicembre 2017; seguono la Campania il 9 gennaio 2018, la Sardegna il 17 gennaio 2018 e la Lombardia il 24 gennaio 2018. Alcune regioni devono ancora comunicare la prima data disponibile per sostenere la verifica.

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci.

 

Condividi l'articolo

L'Autore

Commenti

Nessun commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login